Condividi su

Con opportune attività abbiamo affinato le strategie di calcolo con la moltiplicazione applicando le proprietà di questa operazione, che costituiscono un presupposto per il calcolo mentale, prerequisito per il calcolo scritto.

I bambini hanno osservato come alcune proprietà, quella commutativa, associativa e la scomposizione dei fattori, siano analoghe a quelle dell’addizione.

Usando i quadretti come modalità rappresentativa i bambini sono guidati ad approfondire la proprietà distributiva il cui apprendimento è già stato avviato nelle classi precedenti.

I bambini non devo fare altro che trovare l’area del rettangolo che ha la base di 8 quadretti e l’altezza di 7. La base è scomposta in 6+2. Quindi il rettangolo è suddiviso in due rettangoli: uno con l’altezza di 7 quadretti e la base di 6 quadretti e l’altro di altezza 7 e base 2. L’area del rettangolo bianco grosso è uguale alla somma delle aree dei due rettangoli più piccoli blu e arancione.

I bambini notano…al posto di un fattore (8), è stata scritta una sua somma (6+2). Quindi per moltiplicare l’altro fattore 7 per la somma 6+2 si può moltiplicare il numero 7 per ogni singolo addendo (prima x 6 e poi x 2) ed infine sommare i risultati.

Un calcolo difficile è scomposto in calcoli più semplici.

Maestra…è come se il fattore 7 fosse DISTRIBUITO EQUAMENTE tra gli addendi dell’addizione!!!

Ricordate? Questa proprietà ci aiuta a capire il metodo di calcolo delle operazioni in colonna.

Per la proprietà della sottrazione.