E’ inverno…fa freddo…il terreno è gelato e ricoperto di neve.

Dove sono gli animali?

Per difendersi dal freddo e sopravvivere alla mancanza di cibo, alcuni sono caduti in LETARGO.

Cos’ è il LETARGO?

Il letargo è un sonno più o meno profondo e lungo, durante il quale il cuore dell’animale batte più lentamente, la temperatura del corpo si abbassa e l’animale sopravvive consumando il grasso accumulato durante la bella stagione.

Altri non si vedono più.

Dove sono? Sono MIGRATI.

Cos’è la MIGRAZIONE?

Durante la MIGRAZIONE gli uccelli volano in terre più calde alla ricerca di cibo.

Gli altri animali e uccelli cosa fanno?

INFOLTISCONO IL PELO O LE PIUME; il pelo diventa più lungo e fitto tenendo l’animale al caldo. Negli uccelli non si tratta di pelo ma di piume, ma il concetto è lo stesso.

E gli altri piccoli animali dove si trovano?

Alcuni, come gli insetti, hanno deposto le uova e poi sono morti. In primavera nasceranno i piccoli. Altri stanno riparati nelle loro tane o in buchi e fessure.

Allego le immagini degli animali che ho predisposto per l’attività.

ANIMALI IN LETARGO
ANIMALI CHE MIGRANO
ANIMALI CHE INFOLTISCONO IL PELO O LE PIUME
INSETTI ED ALTRI ANIMALI

Parlando degli animali che infoltiscono il pelo, presento il comportamento di alcuni animali di cambiare il colore del pelo per confondersi nella neve.

E’ il MIMETISMO, un fenomeno che si può vedere nell’ermellino, in alcuni tipi di volpe o di lepre.

Osserviamo l’ERMELLINO.

Ermellino d’estate
Ermellino d’inverno

Approfondiamo l’argomento con la lettura di brani dove sono descritte le abitudini di alcuni animali che cadono in letargo e di un uccello migratore,
la rondine.

Altre curiosità riguardo le rondini

Presto (fra un mesetto)…In primavera, verso marzo, ritorneranno le rondini.
Pesano circa 20 gr ma hanno percorso più di 5000 km in volo.
Hanno superato il deserto del Sahara.
Hanno sorvolato il Mar Mediterraneo senza potersi neppure riposare.
Hanno lottato contro perturbazioni e venti di tempesta.
Hanno fatto qualcosa di straordinario.
E tutto questo per venire a riprodursi proprio in quell’angolino di casa nostra, sotto il tetto.
Una singola rondine può consumare fino a 850 mosche e zanzare al giorno.
Se avessimo la fortuna di ospitare un nido di questa specie nel nostro ambiente familiare, la coppia da sola, potrebbe eliminare circa 1.700 mosche e zanzare al giorno.
Non esiste insetticida più efficace ed ecologico.

Facciamole sentire le benvenute, hanno scelto proprio noi. 

Al termine dell’attività, ecco una VERIFICA.