La geometria fa parte della matematica e si interessa delle figure nello spazio e nel piano.

Il percorso proposto aiuta i bambini a cogliere i legami tra il mondo dell’arte e quello della geometria partendo dalla più semplice delle figure geometriche piane: IL TRIANGOLO.

NELLA REALTA’

Osservando la realtà circostante, scopriamo oggetti o costruzioni che richiamano una figura solida di forma piramidale o che abbiano almeno una “facciata” di forma triangolare.

IN OPERE ANTICHE

La figura del triangolo appare in antiche opere sotto forma di strutture triangolari chiamate TRISCELE O TRISKELES.

La trisceletriskelis, è un antico simbolo formato da 3 spirali unite in un punto centrale, più generalmente tre spirali intrecciate.

La triscele è diventata il simbolo della Sicilia, chiamata dai Greci TRINACRIA.

Il nome TRINACRIA è dovuto alla particolare configurazione geografica dell’isola, caratterizzata da tre promontori e tre vertici dell’isola che immediatamente rimandano al triangolo.

NELL’ARTE GRECA

Il triangolo è utilizzato nelle decorazioni della ceramica, definite “A DENTE DI LUPO”

NEL CRISTIANESIMO

Nel cristianesimo il triangolo simboleggia DIO E LA TRINITÀ.

NEI DIPINTI

Nei dipinti si ritrova una DISPOSIZIONE TRIANGOLARE dei personaggi che conferisce stabilità e ordine alla scena.

NELL’ARTE ISLAMICA

Nell’arte islamica è vietato riprodurre immagini di uomini o di animali.

Per cui il triangolo è la base di numerosi pattern geometrici.

IN ARCHITETTURA

Il triangolo è una figura indeformabile  e per questo è molto diffuso nelle costruzioni che richiedono stabilità, resistenza e indeformabilità.

NELL’ARTE ASTRATTA

Nell’arte astratta le forme, le linee e i colori creano immagini che esprimono i contenuti senza imitare la realtà concreta in cui viviamo.

Al termine di questo veloce viaggio nel mondo dell’arte alla comprensione del significato del triangolo, i bambini saranno impegnato nell’esercizio di composizione di forme geometriche sul modello del pittore russo KANDINSKY.