Nella giornata della memoria, ricordiamo il 27 gennaio 1945 come giorno in cui i cancelli di Auschwitz furono abbattuti.  

La frase “Arbeit macht frei” “Il lavoro rende liberi”, è scritta all’ingresso dei campi nazisti dove furono sterminati milioni di uomini, donne e bambini.

Verbalizziamo le conoscenze emerse durante la conversazione in un cartellone.

Durante la Shoah, gli ebrei erano obbligati a indossare la stella di David come distintivo, come metodo di identificazione.

La stella di David è la stella a 6 punte formata da due triangoli sovrapposti e incrociati.

Da un cerchio di carta i bambini ottengono due triangoli equilateri con cui costruire la stella gialla.

Seguono le istruzioni come “Disegnare un poligono di carta: il triangolo equilatero”. 

Alcune frasi di:

Primo Levi _ “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”

Anna Frank_“Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo”

Liliana Segre_“La memoria rende liberi”

aiutano a riflettere.

Altri articoli sulla Shoah

Shoah: film d’animazione “La stella di Andra e Tati”.

Shoah: la memoria come vaccino.

Shoah: discriminazione e rispetto-ieri e oggi.