Condividi su

Dopo aver concettualizzato la metà, parliamo anche della terza parte.

Partiamo da un rettangolo disegnato e ritagliato da un foglio e ancora una volta, come abbiamo già imparato a fare, lo dividiamo e lo pieghiamo in tre parti uguali. Verbalizziamo il procedimento e le osservazioni.

Ognuna delle tre parti uguali la chiamiamo TERZA PARTE o anche 1/3 UN TERZO… UNA PARTE SU TRE CIOE’ 1/3.

Applichiamo quanto scoperto disegnando e dividendo in tre parti alcuni segmenti..

Realizziamo l’albero della terza parte. E’ un diagramma ad albero che se lo “leggiamo dall’alto verso il basso” troviamo la terza parte ma…se lo”leggiamo dal basso verso l’alto” troviamo il triplo.

Anche qui viene spontaneo continuare l’albero dicendo….la terza parte di 3 è 1 e il triplo di 1 è 3.

I bambini si esercitano nel DOPPIO…META’ e TRIPLO….TERZA PARTE.