In classe terza ho presentato le unità di misura di lunghezza. I bambini hanno operato con esse per giungere alla scoperta che i sottomultipli si ottengono dividendo il metro in 10, 100, 1000 parti uguali mentre i multipli sono 10, 100, 1000 volte più grandi del metro.

Hanno scomposto e composto le misure per giungere ad effettuare equivalenze.

Hanno costruito uno “strumento casalingo“, una tabella, per spostarsi agilmente tra le misure ed eseguire equivalenze.

In classe quarta riprendo le misure di lunghezza e le equivalenze.

Passare da una misura più grande ad un’altra più piccola significa MOLTIPLICARE PER 10, 100, 1000.

Passare da una misura più piccola ad un’altra più grande significa DIVIDERE PER 10, 100, 1000.

Per consolidare questo concetto ho usato due misure reali: l’altezza dell’armadio e la larghezza dell’aula.

Accanto alle equivalenze i bambini hanno espresso l’operatore applicato nel passaggio da una marca all’altra.

Posto una scheda che applica il procedimento presentato per risolvere le equivalenze.