INVENZIONI DIDATTICHE IN MUSICA

PER L’ITALIANO E LA MATEMATICA

BY ROSE.

ROSALBA FERRARI.

E’ una mia compagna di studi.  E’ diplomata in pianoforte presso il conservatorio “Marenzio” di Brescia.

E’ specialista in educazione musicale presso la scuola “C.Cittadini” di Ponte San Pietro da 22 anni.

Ha pubblicato su youtube canzoni didattiche di sua invenzione per memorizzare regole della grammatica e della matematica.

https://www.youtube.com/channel/UC8_hbl7ppjKSLjLhg8bpwhg

 

“GLI ANGOLI”

 

“LE MISURE DI LUNGHEZZA”
“I NUMERI PRIMI”
“LA COMPRAVENDITA: SPESA, GUADAGNO, RICAVO E PERDITA”
“ARE-ERE-IRE”

 

“IL TANGO DELLA NUTELLA” : PESO LORDO, PESO NETTO E TARA

 

“PAROLE CAPRICCIOSE” : CUORE, CUOIO, CUOCO, SCUOLA, TACCUINO…

 

“PAROLE SENZA ACCENTO” : QUI, QUO, QUA, NO, FA, STA…..

 

“I TERMINI DELLE FRAZIONI”

 

“CA-CO-CU-CI-CE…GA-GO-GU-GI-GE…CHE-CHI…GHE-GHI”

 

 

“LE FIGLIOLINE DI ACQUA”: PAROLE CON CQU… 

 

IL POTERE DELLA CANZONE DI “INCOLLARSI”, DI FISSARSI NELLA MENTE

A tutti è capitato -prima o poi- di sentir “risuonare” nella testa una musichetta, un ritornello, ascoltati magari in macchina, a casa, al ristorante, poco o molto tempo prima. Essi ci martellano al punto che ne siamo quasi “perseguitati” e li ripetiamo in continuazione, mentalmente o canticchiandoli.

La musica lascia una traccia profonda nella memoria, e di conseguenza, con essa, restano più facilmente impresse le parole che vi sono associate.

Ai fini didattici, l’uso delle canzoni in classe è da incoraggiare perchè queste facilitano la memorizzazione e permettono così di fissare nella memoria i concetti: con la musica si impara prima e meglio.